La Fondazione si propone di salvaguardare la memoria della vita e delle opere dello scienziato e filosofo Sir John Eccles attraverso il promovimento di attività, di studi e ricerche scientifiche e filosofiche in relazione ai temi da lui approfonditi, in particolare la problematica del rapporto mente-cervello. Inoltre la Fondazione potrà eventualmente finanziare programmi di ricerca atti a difendere una concezione scientifica del mondo che rispetti la dignità umana. Gli studi promossi potranno concretizzarsi in pubblicazioni pure sponsorizzate della Fondazione.

Le iniziative promosse mettono in dialogo gli studi biologici con quelli umanistici sulla mente in un contesto scientifico – culturale che potremmo chiamare di “neuro-humanities”.

La Fondazione persegue scopi di pubblica utilità e non ha finalità di lucro.

Attività

Storia della Fondazione

Il Co-fondatore e Presidente Onorario Dr. Silvio Leoni ricorda così la nascita della Fondazione John Eccles:

«Io sottoscritto Silvio Leoni conobbi Sir John Eccles circa dieci anni prima della sua morte.

A quel tempo studiavo filosofia all’Università Cattolica di Milano e il mio professore di Biologia, Prof. Guerritore, mi rese attendo all‘opera di Sir John Eccles quale interessante proposta di soluzione del problema mente – cervello. Infatti Sir John Eccles in collaborazione con il suo amico Sir Karl Popper aveva sviluppato un “dualismo interazionistico“ appoggiandosi alla teoria dei tre mondi di Karl Popper ed a una formula di fisica quantistica dettatagli dal Prof. Beck * che avrebbe spiegato in modo scientifico un diretto contatto tra le sinapsi del cervello e il mondo psichico, ossia la nostra anima.

Io ebbi diversi colloqui personali con Sir John Eccles, lessi le sue opere e mi lasciai convincere dal Prof. Guerritore a scrivere la mia tesi di laurea sull’ipotesi ecclesiana del rapporto mente-cervello. Sir John Eccles era cattolico fondamentalista, convinto dell’esistenza della nostra anima quale ente separato dal corpo.

Io dovendo sviluppare un lavoro critico su questa ipotesi mi dovetti consultare con diversi fisici quantistici onde poter convalidare la formula fornita dal Prof. Beck. Ora la maggior parte dei fisici consultati nutrivano seri dubbi sulla validità di detta formula. Non mi è stato quindi possibile nella mia dissertazione sposare l’ipotesi ecclesiana e dovetti esprimere un ragionevole dubbio. Ciò non diminuisce secondo il mio modesto parere l’importanza del lavoro di Sir John Eccles nella visione positiva dell’essere umano come persona responsabile e libera di realizzare i propri obbiettivi.

Sir John Eccles moriva nel 1997 e la mia dissertazione veniva accettata all’Università Cattolica con il conferimento della mia laurea in filosofia nel 1998.

Sir John Eccles ha vissuto gli ultimi 25 anni della sua vita in Ticino ed ha scritto la maggior parte della sue opere nella sua casa a Tenero-Contra. Mi era sembrato importante creare una Fondazione che garantisse una memoria storica di questo personaggio di importanza internazionale che ha vissuto una parte della sua vita in Ticino.

Con quattro suoi allievi, il Prof. Strata di Torino, il Prof. Tiengo di Milano, il Prof. Fariello di Luino e il Prof. Rovetta di Milano fu creata la Fondazione Sir John Eccles a Riazzino, presso la mia sede. Nel Consiglio di Fondazione entrarono anche il Prof. Roberto Radice della Cattolica di Milano, il Dott. Daniele Bui di Minusio ed il sottoscritto come presidente.

Lady Elena (vedova di Sir John) partecipò alla nascita di questa Fondazione e fu nominata Presidente Onorario.

Ci si era prefissi di organizzare ogni anno al Monte Verità di Ascona un simposio sul tema caro a Sir John. Pertanto Lady Elena dimostrò presto il suo disaccordo con la Fondazione e dette le dimissioni da Presidente Onorario.

Dopo il terzo simposio con un ragguardevole successo di pubblico il Prof. Fariello e il Prof. Strata mi chiesero di retrocedere alla carica di segretario della Fondazione desiderando quale presidente una personalità di spicco. Fu nominato al mio posto il Prof. Baggiolini presidente dell’USI. L’attività avrebbe dovuto avere rilievo europeo e non regionale come era stato il mio agire.

Devo sottolineare che dalla fondazione ad oggi fui io l’unico sponsor della Fondazione Sir John Eccles. Avrei continuato la mia attività filosofica-culturale in seno alla Fondazione se ogni programma non fosse stato ostacolato da Lady Elena e da una parte del Consiglio di Fondazione. Con la nomina del Prof. Baggiolini a presidente il mio impegno si limitò agli atti amministrativi necessari onde mantenere legalmente in vita la Fondazione.

Per la mia attività filosofica creai l’associazione Orizzonti Filosofici, che ormai da sette anni organizza incontri filosofici a Riazzino.

Non avendo avuto la Fondazione Sir John Eccles per la durata di tre anni nessuna attività, il Prof. Tiengo di Milano chiese al Prof. Baggiolini la possibilità di succederlo alla presidenza della Fondazione trasferendo l’attività della stessa a Milano. Così fu fatto e presso la Società “Il Giardino” di Milano si tennero vari simposi sul tema mente – cervello con riferimento all’opera di Sir John Eccles.

Lo scorso autunno il Prof. Tiengo venne a mancare.

La Fondazione necessita quindi di una nuova presidenza e personalmente sono del parere che il nome “ECCLES “ è importante per il Ticino e si dovrebbe quindi trovare una soluzione che permetta l’attività della Fondazione legata a un personaggio di spicco del nostro cantone. Non dobbiamo dimenticare che accanto al problema filosofico Sir John Eccles fu anzitutto scienziato e precisamente neuroscienziato, premio Nobel 1963 per i suoi studi sulla trasmissione sinapsica.

Dal 2012 la presidenza della Fondazione viene affidata al Prof. Claudio Bassetti

Silvio Leoni
Co-fondatore e Presidente Onorario Fondazione John Eccles»

28 Febbraio 2011

Sir John Eccles and Commission 1983

Intervista al Dr. Silvio Leoni

Consiglio della Fondazione

Presidente

Prof. Dr. med. Claudio L. Bassetti

Direttore Clinica di Neurologia, Inselspital Berna, Vicedecano Facoltà di medicina all’Università di Berna

Curriculum vitae

Presidente Onorario

Dr. Silvio Leoni

Co-fondatore Fondazione John Eccles

Vicepresidente

Prof. Dr. phil. Michele Mainardi

Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana (SUPSI), Dipartimento Formazione e Apprendimento

Segretario

Prof. Mauro Martinoni

Università Svizzera Italiana (USI), CapoUfficio Dipartimento dell’Educazione, Cultura e Sport del Canton Ticino

Membri

Prof. Dr. med. Alain Kaelin

Direttore medico e scientifico Neurocentro Svizzera Italiana EOC, Professore Ordinario Università della Svizzera Italiana (USI)

Dr. Daniele Bui

PhD in Filosofia, Co-fondatore Fondazione John Eccles

Prof. Ruggero Fariello

Neurologo, Facoltà di Medicina Università di Brescia, Dipartimento di Scienze Biomediche e Biotecnologie

Prof. Roberto Radice

Professore Ordinario della Filosofia antica presso l’Università Cattolica di Milano.

Prof. Dr. med. Werner Strik

Direttore Medico Clinica Universitaria e Policlinica di Psichiatria, Università di Berna

Prof. Emiliano Albanese

Medico FMH in Salute Pubblica e Neuropsicologia clinica, Università di Ginevra, Prof. Facoltà di Scienze biomediche, USI

Sir John Eccles

Premio Nobel per la Medicina nel 1963
27 gennaio 1903 – 2 maggio 1997

Curriculum vitae
Bibliografia